Pubblica Annuncio Gratis

Il Dogo Argentino

Scheda riassuntiva

Origine: Argentina;

Sezione: II gruppo;

Varietà: bianco o bianco con piccole macchie nere intorno all’occhio;

Altezza al garrese:maschio 62-68 cm, femmina 60-65 cm;

Taglia: medio-grande;

Carattere: buonissimo con le persone, sicuro con i bambino se educato con la massima attenzione;

Origini del Dogo Argentino

Il Dogo argentino nasce intorno al 1925 grazie a due fratelli Augustin ed Antonio Nores, appassionati cacciatori, che decisero di creare un cane adatto alla caccia nel territorio argentino ed in particolare ad una caccia per la grande selvaggina, come cinghiali e puma.

Essi partirono da un cane da combattimento: Perro de pelea cordobès, ma la selezione del dogo argentino ha richiesto l’intervento di nove razze differenti: Bull terrier, Bulldog, Alano arlecchino, Boxer, Mastino dei Pirenei, Levriero irlandese, Pointer, Dogue de Bordeaux e Mastino spagnolo.

Il riconoscimento dello standard del dogo argentino da parte della Federazione argentina è avvenuta solo nel 1964, mentre la FCI nel 1975. Tutta la storia del dogo è stata documentata, cosa rarissima, in libri, appunti e diari.

Aspetto e caratteristiche del Dogo Argentino

Il suo aspetto incute timore e rispetto, ma se ben educato ha un gran cuore.

Il Dogo è un molosso mesoformo e mesocefalo, di proporzioni medie ed armoniose sia nel corpo che nella testa.

La testa del Dogo è particolare, ha il cranio di un cane da presa ed il muso di fiutatore, proprio per la sua funzione di cacciatore.

Il cranio presenta un profilo convesso, per lo sviluppo dei muscoli masticatori, mentre il profilo del muso è un po’ concavo verso lo stop. Il cranio ed il muso hanno uguale lunghezza.

Il tartufo è sempre nero con ampie narici. Le mascelle possono avere sia una chiusura a forbice sia una chiusura a tenaglia; il nuovo standard ha richiesto, però che la dentatura sia completa.

Gli occhi possono essere di colore scuro o color nocciola, tra di loro vi deve essere una grande distanza.

Le orecchie sono attaccate alte, ben separate tra loro a causa della lunghezza del cranio: di solito le orecchie vengono amputate.

La coda è lunga fino al garretto, si presenta più larga nell’attaccatura stingendosi gradualmente.

Le proporzioni del dogo sono importanti: l’altezza al garrese è uguale all’altezza della groppa e l’altezza del torace equivale al 50% dell’altezza al garrese, la lunghezza del tronco è superiore circa del 10% all’altezza al garrese.

Il pelo è corto e liscio di colore interamente bianco. È possibile che il mantello presenti delle macchie nere ma solo intorno all’occhio e purchè non superino il 10% della superficie della testa.

Un vero dogo si può acquistare solo da un buon e fidato allevatore, per questo si consiglia sempre di rivolgersi all’ENCI o ad altra società specializzata che tutela la razza; ogni altra fonte potrebbe essere pericolosa.

Attitudini del Dogo Argentino

Il Dogo è un cane nato per la caccia, utilizzato contro il cinghiale ed il puma, ma che in Europa non è stato utilizzato per la stessa finalità.

Oggi infatti è un cane utilizzato per la guardia e la difesa e proprio per il suo forte legame con il padrone e la sua famiglia esegue correttamente tali mansioni.

Combattività e coraggio e buon temperamento sono le doti principali del dogo, ma è un cane che non attacca senza un valido motivo, non è un cane killer come si è pensato negli anni passati.

Il Dogo ha bisogno di un padrone che non deve essere mai troppo nervoso, deve avere un carattere deciso e fermo ma anche dolce e rassicurante.

Importante per l’educazione del Dogo è la fase della socializzazione, nel momento in cui entra in contatto con altre persone è importate che venga accarezzato e coccolato.

Molto importante è anche la socializzazione con altri cani, solo così il dogo potrà dimenticare le sue origini da combattente e potrà riuscire a convivere anche con gli altri cani ed animali; certamente non avrà ottimi rapporti con i cani dello stesso sesso, cosa, però, che accade anche per le altre razze.

Addestrare il Dogo non è semplicissimo, non è un cane che obbedisce subito agli ordini, deve essere convinto di dover dare rispetto al padrone.

Molta attenzione deve essere fatta, anche al lavoro di difesa, stimolare l’aggressività nel Dogo può creare problemi se non si lavora con abilità e con una buona conoscenza della psicologia canina.

Annunci Dogo Argentino

Guarda tutti gli annunci

Accoppiamento Adulto di Dogo Argentino - Da Privato

Cane Dogo Argentino

Dogo Argentino cerca compagna

Dogo Argentino con pedigree figlio di campioni cerca compagna per accoppiamento [Dettagli annuncio]

Data: 07/01/2013 - Città: Montemarciano - Prov.: Ancona

Vendesi Cuccioli di Dogo Argentino - Da Privato

Cani Dogo Argentino

Dogo Argentino

Disponibili cuccioli di Dogo Argentino nati il 23/09/2011. Padre: Jaguar del Talamochita (importanti Argentína), Madre: Gerenna Porubszky Pierrot (Porubszky Pierrot canile). Genitori entrambi visibili. I cuccioli saranno tutti vacinati, svernninati, microchip, libretta sanitario e Pedigree. [Dettagli annuncio]

Data: 06/12/2011 - Città: Sturovo - Prov.: Oristano

Adozione Cuccioli di Dogo Argentino - Da Privato

Cani Dogo Argentino

Cuccioli di dogue de bordeaux

Cuccioli di dogue de bordeaux nati il 09.11 con pedigree, genitori visibili in loco. Verranno consegnati come da regolamento Enci, dopo i 60 giorni, con vaccinazioni, sverminamento, microchip e a seguire il pedigree. Ottimo da guardia, piacevole compagnia, entrambi i [Dettagli annuncio]

Data: 08/06/2012 - Città: Chieti - Prov.: Pescara